• Raffaele Fanizzi su LinkedIn

Archives

Archives / 2011 / September
  • Orario Treni 1.2 per iOS e beta per WP7 Mango

    Ieri è stata pubblicata sull'Apple Store la nuova versione di Orario Treni che introduce le seguenti novità:

    • E' stata aggiunta nella maschera di ricerca delle soluzioni di viaggio la visualizzazione degli scioperi nazionali nel settore dei trasporti, utile per evitare spiacevoli sorprese. La nuova funzionalità è accessibile attraverso il tasto "i" presente in alto a destra
    • Luca ha lavorato molto per migliorare il supporto allo Screen Reader Voice Over di iOS, grazie al quale Orario Treni è diventato un'applicazione meglio accessibile da coloro che hanno difficoltà e che per questo motivo si affidano a tale tecnologia per utilizzare un iPhone
    • In generale sono stati adottati una serie di trucchi per migliorare le performance nella ricerca e nella visualizzazione dei risultati
    • Abbiamo risolto, inoltre, una serie di bug segnalati dagli attuali utilizzatori dell'app

    Vi mostro, inoltre, un work in progress della versione per Windows Phone 7

    Devo ammettere di trovare la programmazione su Windows Phone 7 molto più semplice e rapida rispetto a quanto accade con iOS, nonostante l'uso di Monotouch. In ogni caso immagino che queste sensazioni siano normali: grazie al mio lavoro, .NET e Silverlight li conosco in maniera molto approfondita, mentre Monotouch (e le API delle quali fa il binding) è stato tutto da scoprire.

    Se dovessi fare un paragone tra le API messe a disposizione da Microsoft e Apple, ritengo lampante la differenza: lavorare con iOS equivale a lavorare a più basso livello, dove concetti come il data binding sono molto lontani. Questo non significa che non ci sia spazio per l'applicazione di pattern e, anzi, l'infrastruttura di iOS è stata per me un ottimo esempio di implementazione del pattern MVC su una piattaforma non managed. Tuttavia è evidente che con linguaggi come lo XAML ed il portentoso motore di binding messo in piedi con WPF e Silverlight, la piattaforma Microsoft risulta essere molto più evoluta, oltre a permettere l'applicazione di pattern come il MVVM del quale sono diventato uno scrupoloso adepto.

    altro

Archivio Blog